© 2019 Studio la Fenice di Claudio Guzzi- P. Iva 08568670965 - Informativa privacy GDPR

Cerca
  • Studio la Fenice

Hai un ISEE non superiore a 20.000 euro? Dal 18 dicembre puoi chiedere il bonus TV

Entro il 2022 le emittenti televisive dovranno lasciare spazio al 5G, le reti mobili ultraveloci di nuova generazione: tutte le trasmissioni, quindi, passeranno al nuovo standard Dvb-t2 (Digital Video Broadcasting -Terrestrial 2).

Considerato il passaggio al nuovo standard per il digitale terrestre è previsto quindi, per gli anni 2019-2022, un contributo a favore dei cittadini per l’acquisto di apparecchi televisivi di nuova generazione in grado di ricevere il nuovo segnale digitale (bonus TV).

Il contributo è concesso per l’acquisto, dal 18 dicembre 2019 al 31 dicembre 2022, di apparecchi televisivi idonei alla ricezione dei programmi con le nuove tecnologie trasmissive DVB-T2 (apparecchi TV e decoder).

Il bonus è riconosciuto, una sola volta in relazione a ciascun nucleo familiare e per l’acquisto di un solo apparecchio nel periodo di riferimento, ai cittadini residenti in Italia, appartenenti a nuclei familiari per i quali il valore dell’ISEE, risultante da una dichiarazione sostitutiva unica (DSU) in corso di validità, non sia superiore a 20.000 euro. Il contributo è riconosciuto sotto forma di sconto praticato dal venditore dell’apparecchio sul relativo prezzo di vendita (comprensivo di Iva) per un importo pari a 50 euro o pari al prezzo di vendita se inferiore (ad esempio, se l’acquisto riguarda alcuni tipi di decoder).

A partire dal 18 dicembre 2019, quindi, i cittadini potranno usufruire dello sconto presentando al venditore copia del documento di identità in corso di validità e una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) con cui si attesta:

- che il valore dell’ISEE relativo al proprio nucleo familiare non è superiore a 20.000 euro;

- che altri componenti dello stesso nucleo non abbiano già fruito del contributo.


Poiché l’applicazione del bonus sarà possibile soltanto da parte dei venditori che si siano registrati sulla piattaforma telematica dell’Agenzia delle Entrate, per verificare che una TV o un decoder rientrino tra i prodotti per i quali è possibile usufruire del bonus è a disposizione dei cittadini una lista di prodotti “idonei” sul sito del MISE.


Per completezza di informazione si riportano di seguito le FAQ che il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato in merito al bonus TV.


A quanto ammonta il bonus?

Fino a 50 euro.


Che significa “fino”?

Il bonus è inferiore se il prodotto costa meno di 50 euro.


Chi ha diritto al bonus?

Le famiglie con un ISEE non superiore a 20.000 euro.


Da quando si potrà ricevere il bonus?

A partire dal 18 dicembre del 2019.


Fino a quando si potrà ricevere il bonus?

Fino alla fine del 2022.


Che cosa posso comprare?

TV, decoder terrestri e satellitari.


TV e decoder terrestri che requisiti devono avere?

Devono ricevere il dvb-t2 con codifica hevc main 10.


Come si può venire a conoscenza di TV e decoder idonei per accedere al bonus?

Sulla pagina web del ministero dello sviluppo economico è presente una lista di prodotti idonei, accessibile a tutti i cittadini.


Che cosa devo portare al negozio?

Autocertificazione, documento di identità e codice fiscale.


Che cosa succede se dichiaro il falso?

Il bonus mi viene revocato e incorro nelle conseguenze sanzionatorie previste in caso di dichiarazioni false.


Quanti milioni sono stanziati?

151 milioni dal 2019 al 2022.


Fino a quando sarà possibile vedere i programmi con i vecchi televisori?

Fino a giugno 2022.


Da quando saranno operative le nuove tecnologie e sarà quindi necessario possedere i nuovi televisori o un decoder?

A partire dal giugno 2022.

22 visualizzazioni