Cerca
  • Studio la Fenice

Tracciabilità delle detrazioni IRPEF

Aggiornato il: 18 dic 2019

Ai fini dei bonus Irpef del 19%, previsti per gli oneri di cui all’art. 15 TUIR e da altre disposizioni normative, sarà necessario pagare la spesa con strumenti tracciabili.

Le detrazioni sono pertanto subordinate al pagamento della spesa tramite bonifico, carta di credito o bancomat e non potranno più essere effettuate con l’utilizzo del contante, pena la perdita della detrazione stessa.

La modifica alle regole alla base dell’accesso alle detrazioni fiscali 2020 riguarderà le spese indicate nell'art. 15 del TUIR, con la sola eccezione di alcune tipologie di spese mediche.

La Legge di Bilancio 2020 prevede espressamente che l’obbligo di pagamento con carta o bancomat non si applicherà alle detrazioni spettanti in relazione alle spese sostenute per l’acquisto di medicinali e di dispositivi medici, nonché alle detrazioni per prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o private accreditate con il SSN.

Ad esempio, sarà obbligatorio pagare con carta, bancomat o bonifico le visite o le prestazioni rese dal dentista privato così come da medici specialisti. Sarà possibile continuare ad usare il contante nel caso di visite effettuate presso strutture ospedaliere pubbliche.

L’uso del contante sarà inoltre ammesso in farmacia.

Al contrario, diventerà obbligatorio pagare con bancomat o bonifico, ai fini delle detrazioni Irpef, l’affitto, così come le spese scolastiche, universitarie, quelle sportive per i figli e via di seguito.




7 visualizzazioni

© 2019 Studio la Fenice di Claudio Guzzi- P. Iva 08568670965 - Informativa privacy GDPR